Pagine

giovedì 18 marzo 2010

Brioches leggerissima (senza burro)

Un sacco di tempo fà cercavo in ogni dove ricette per la macchina del pane appena presa. Mi imbatto in questa, vista sul sito http://www.kucinare.it/ e la provo subito. Beh il risultato è stato entusiasmante, sofficissima!!!
La ricetta è per la mdp, ma io non la uso più pertanto l'ho adattata alla planetaria e ho fatto piccole variazioni.

ingredienti:

200 ml tra latte e succo di 1 limone
3 tuorli
100 gr ricotta
100 gr zucchero
1 pizzico abbondante sale
scorza di 1 limone grattugiata
500 gr farina 0
10 gr lievito di birra fresco

Ho sciolto il lievito nel latte tiepido, ho amalgamato la ricotta. Con l'ausilio della planetaria ho iniziato ad impastare aggiungendo un po' di farina, un po' di zucchero, un tuorlo e tutto il succo e la buccia del limone. Quando gli ingredienti si sono ben amalgamati ho continuato ad aggiungere un po' di farina, di zucchero e il tuorlo, fino ad esaurimento. Il sale l'ho aggiunto nell'ultima mandata di farina.
Ho lasciato lievitare per circa 4 ore (tutto dipende dalla temperatura della cucina), poi ho rovesciato sul tavolo infarinato, senza sgonfiare l'impasto ho dato le pieghe del secondo tipo di Adriano e l'ho messo in uno stampo da plumcake, dentro il forno intiepidito a lievitare per un'oretta.
Acceso il forno a 180° e fatto cuocere per circa 40 minuti.

6 commenti:

  1. Buonaaaa!! E leggera, una meraviglia!! Brava!!
    Passa da me a ritirare il premio della primavera!!! ;-)
    Baci
    Franci

    RispondiElimina
  2. Fantastica brioche! E se ti dicessi che anche io ne sto infornando una? Profumo di brioches nella blogsfera...
    Brava! A presto

    Sabrine

    RispondiElimina
  3. Franci, sono ancora un po' impedita in queste cose... porta pazienza quando ho un attimo passo, promesso.

    Sabrine, eravamo in sintonia in questi giorni... per favore mi ridici il nome del tuo blog? Non me lo ricordo più

    RispondiElimina
  4. Brava Barbara, molto bella!!
    Baci.

    RispondiElimina
  5. wow, che sofficiosa!! ho visto anche il pane più sotto, è molto simile a quello che ho fatto delle sorelle simili, di una bontà!!

    RispondiElimina
  6. Grazie care!

    Si il pane assomiglia a quello che hai fatto tu, la prox volta che lo faccio proverei a metterci l'olio evo anzichè lo strutto!

    Mio marito non finiva più di mangiarne! E' buono davvero!

    RispondiElimina